Sguardo al futuro

La pratica del Karate è particolarmente indicata durante l'eta dello sviluppo perchè permette uno sviluppo armonico di tutte le abilità coordinative. Il karate è inoltre spesso consigliato per corregere difetti posturali comuni come lordosi, scoliosi o cifosi.

Dal punto di vista educativo il Karate ha una magica valenza: tranquillizza i bimbi più vivaci e stimola invece i più timidi, facendoli crescere consapevoli delle loro risorse ma con garbo, rispetto ed autocontrollo.

  • Abilità coordinative
  • Disciplina
  • Divertimento


Didattica

A ttraverso progressioni didattiche che seguono una corretta gradualità, si ottengono preziosi risultati nel prevenire ed addirittura curare eventuali paramorfismi della colonna vertebrale. Non è caso raro, infatti, che, ortopedici tra i più aggiornati, indirizzino giovanissimi alla pratica del Karate, sostituendolo addirittura alla ginnastica correttiva. Questa metodologia garantisce ai piccoli allievi una crescita equilibrata.


Disciplina

I n una cornice giocosa i bimbi imparano ad esprimere liberamente la propria corporalità. Sono guidati a controllare ed indirizzare in maniera costruttiva la loro aggressività, imparando il valore del rispetto delle regole. La pratica di questa disciplina consente ai giovani praticanti di affacciarsi con facilità alla società odierna, non certo priva di elementi di turbamento. Essa, infatti, infonde in loro il principio che, solamente facendo leva sulla propria forza di volontà, anche gli ostacoli più gravosi diventano superabili.


La forza del gruppo

Le lezioni di gruppo permettono di sviluppare una importante dimensione sociale in cui i più grandi, per età e per grado, diventano figure di riferimento per il gruppo. La programmazione annuale prevede momenti ludico-agonistici, come la gara sociale, che prepareranno gli allievi ad affrontare serenamente la verifica finale.


L'importanza del gioco

Ogni lezione si conclude con un momento di gioco, fondamentale sopratutto per i più piccoli per completare le mappe motorie. I genitori possono affidare con tranquillità i loro figli alla vigile guida dell’insegnante; non ci sono pericoli, infatti, né per i bimbi né tantomeno per le bimbe che già a patire dall’età scolare (6 anni), hanno programmi specifici e mirati.


Il segreto per insegnare ai bambini è: amorevole durezza

Maestro Gerardo Campanale

Niccolò Chiodarelli, cintura nera 4° Dan con oltre quindici anni di esperienza nell'insegnamento e Giulia Caldara, cintura nera 2° Dan sono gli istruttori del corso. La presenza contemporanea di due istruttori permette di impostare il lavoro in maniera ottimale permettendoci di svolgere programmi di gruppo o individuali a seconda delle esigenze.


Istruttori

Niccolò Chiodarelli

Responsabile del corso

  • Cintura nera 4° Dan
  • Istruttore FIKTA dal 2000
  • 15 anni di esperienza con i bambini


Giulia Caldara

Istruttrice

  • Cintura nera 2° Dan
  • Già finalista italiana di categoria in Kata, Kumite e Fukugo



BambiniDai 6 ai 14 anni

  • L'iscrizione comprende

  • Frequenza annuale bisettimanale
  • Iscrizione all'ASD
  • Iscrizione alla FIKTA
  • Assicurazione

Orario

Per la stagione 2017/18 i corsi inizieranno Lunedi 18 Settembre

  • Lunedì

    18.15 -- 19.30
  • Venerdi

    18.15 -- 19.30

É possibile partecipare a due lezioni di prova gratuita previa prenotazione


Contattaci